2016

TRAVELOGUE

TRAVELOGUE 2016

Programma di Laboratori / Workshop sul paesaggio

Stefano Arienti e Liliana Moro

a cura di Arianna Rosica e Damiano Gulli
4-7 maggio 2016
Capri Palace, Anacapri

 

Travelogue, promosso da Fondazione Capri e Capri Palace Hotel, è un progetto che nasce con intenti formativi e didattici, pensato e strutturato a beneficio del territorio e per avvicinare le nuove generazioni ai linguaggi del contemporaneo. Negli anni Travelogue ha visto la partecipazione di importanti figure del panorama dell’arte contemporanea italiana, da Sandro Chia a Ettore Spalletti a Gianfranco Baruchello, fino ad artisti mid-career e artisti delle generazioni più giovani. L’obiettivo è garantire un momento formativo in cui convivano spazi di dialogo e dibattito sull’arte e attività pratiche, favorendo un legame tra gli artisti e il contesto che si presta ad accoglierlo. Seguendo una
formula consolidata nel corso degli ultimi anni, il progetto mira a un duplice obbiettivo: gli studenti delle scuole di Capri sperimentano un momento di aggregazione culturale extra-scolastica durante il quale acquisire nuove conoscenze in campo artistico da un professionista del settore, mentre gli artisti invitati traggono ispirazione dall’isola di Capri, dalla sua storia e dal confronto con gli studenti delle scuole.

Con l’edizione 2016 il progetto Travelogue diviene parte del programma del Festival del Paesaggio. Per questo gli artisti selezionati sono stati invitati dai curatori a riflettere sul tema del paesaggio caprese prendendo spunto dal “Convegno sul paesaggio” organizzato nel 1922 da Edwin Cerio, intellettuale, ingegnere navale e sindaco di Capri, e dal lavoro portato avanti da Luigi Ghiri su questo tema agli inizi degli anni ottanta. Cerio da una parte e Ghirri dall’altra, in momenti diversi della storia culturale dell’isola, hanno sviluppato una riflessione sulla percezione del paesaggio, sul suo significato, e sulle possibili interpretazioni di esso al di là di facili stereotipi.

Analogamente Stefano Arienti e Liliana Moro, due fra i più rappresentativi artisti italiani contemporanei, nelle loro opere si sono più volte confrontati con gli elementi naturali, il paesaggio, la percezione e lo stracciamento, attingendo alla storia e alla memoria personali e collettive, per offrire nuove prospettive e visioni. A Capri, attraverso workshop e incontri, gli artisti, a partire dalla loro pratica, cercheranno insieme agli studenti di analizzare le trasformazioni del paesaggio caprese, e più in generale del paesaggio, per definirlo e ri-definirlo. E arrivare a identificare, un ipotetico, “nuovo” paesaggio caprese.

 

 

 

Open

Installazioni site – specific realizzate nell’ambito del progetto Travelogue
A cura di Arianna Rosica e Gianluca Riccio
30 luglio – 25 settembre 2016
Villa San Michele, Anacapri

In occasione dell’edizione 2016 di Travelogue, gli artisti in residenza – Stefano Arienti e Liliana Moro – accanto all’attività didattica, progetteranno e realizzeranno due opere site specific ispirate al paesaggio caprese che verranno presentate al pubblico in concomitanza con l’inaugurazione della mostra di Luigi Ghirri.

 

 

Stefano Arienti,  Castello di legno di palma, 2016.
Liliana Moro, Vento e polvere d’oro, 2016.
Progetti speciali per il giardino di Villa San Michele, Anacapri.